Contratti CFD

Wikipedia – Nella finanza, un contratto per differenza (CFD) è un contratto tra due parti, tipicamente descritto come "acquirente" e "venditore", che stabilisce che l'acquirente pagherà al venditore la differenza tra il valore corrente di un bene e il suo valore al momento del contratto (se la differenza è negativa, il venditore paga invece all'acquirente).
"Contratto per differenza" – è un contratto tra due parti:
il fornitore del contratto e l'investitore (acquirente del contratto) in cui si presume che il venditore paghi la differenza tra il valore corrente (il giorno del contratto) delle attività specifiche (ad es. azioni, obbligazioni, valute, materie prime, beni, ecc.) e il loro valore alla data di liquidazione del contratto (se la differenza è negativa, l'acquirente paga questo valore al venditore). I CFD utilizzano la leva finanziaria (la cosiddetta leva finanziaria). "
Contracts CFD forex broker

Qualche tempo fa investire in borsa era disponibile solo per gli uomini d'affari che analizzavano a fondo grafici complessi e trasformavano milioni di capitali, investendo in materie prime come il gas naturale, il petrolio, l'oro o le azioni delle principali società, ad esempio. Microsoft, Apple, Facebook, ecc. A quel tempo, gli economisti di maggior successo sono stati gli economisti che conoscevano le leggi che governano il mercato internazionale e analizzato attentamente la situazione politica ed economica di tutti i paesi significativi. Sulla base delle conoscenze acquisite, hanno cercato di anticipare le fluttuazioni dei prezzi delle attività in anticipo.

Attualmente, grazie alla breve formazione online, le nuove strategie di investimento disponibili su internet e le guide di YouTube, anche gli investitori alle prime armi che non hanno alcuna conoscenza economica e non passano il tempo ad analizzare il mercato hanno molto successo sul mercato azionario. Solo una cosa rimane la stessa… per poter guadagnare grandi somme alla borsa classica, abbiamo bisogno di avere un capitale di investimento di centinaia di migliaia o milioni di dollari, perché la differenza di prezzo su cui guadagniamo è piccola. Molto spesso, la differenza di valore degli attivi è al livello di pochi per cento, il che significa che guadagniamo una parte dell'importo investito, motivo per cui il grande capitale di investimento è molto importante.
Nel caso del mercato azionario classico, siamo costretti a rischiare capitale enorme per avere una possibilità di buoni guadagni, il minimo errore di investimento può causare la perdita di enormi quantità di denaro, se si investe in CFD, è diverso, perché nel loro caso molto più piccolo un grazie all'uso della leva finanziaria, grazie all'uso della leva finanziaria.

Il termine "contratto di tasso di cambio" – CFD significa un accordo tra l'investitore e il broker, che obbliga entrambe le parti a liquidare l'importo corrispondente alla differenza di prezzo di un determinato bene tra il prezzo di apertura del contratto e la chiusura della sua Posizione.

Ci sono diversi vantaggi chiave dei CFD che li rendono così interessanti per gli investitori:

  • Consentono di investire in tutte le categorie di strumenti, tra cui valute, azioni, materie prime, fondi e criptovalute.
  • Ti danno l'opportunità di guadagnare sull'aumento così come la caduta del prezzo di ogni attività
  • I CFD utilizzano la leva finanziaria (sono leva)
  • Sono derivati

Cosa significa il termine "derivati" per i
CFD? L'acquirente del contratto non diventa effettivamente il proprietario dello strumento sottostante, cioè non lo compra letteralmente, ma ipotizza solo se il prezzo dell'attività scenderà o salirà nel prossimo futuro. Sulla base delle sue previsioni, conclude un contratto differenziale con un broker, in cui definisce la sua posizione. Grazie a questa soluzione, solo una piccola parte dell'importo è sufficiente per l'investitore, che nel caso di una borsa classica sarebbe necessario per aprire una posizione.

Perché investendo in Contract For Differences possiamo guadagnare in aumento e in calo dei
prezzi? Perché al momento dell'agtudici del contratto, l'investitore determina se il prezzo delle attività a cui è interessato diminuirà o aumenterà nel prossimo futuro.

Se, secondo la sua speculazione, il prezzo dello strumento aumenta, prende una posizione "lunga" scegliendo l'opzione (BUY) e fa un profitto ogni volta che il prezzo delle attività aumenta.

Tuttavia, se scopre che il prezzo dello strumento cadrà, prende una posizione "corta" scegliendo l'opzione (VENDITA) e realizza un profitto ogni volta che il prezzo delle attività scende.

Se i prezzi delle attività cambiano nella direzione opposta a quella che l'investitore si aspettava, perderà il suo capitale investito.

Per spiegare meglio questo aspetto, useremo un esempio: se
l'investitore prevede che il prezzo del petrolio cadrà, apre una posizione "corta", cioè apre un contratto per la vendita di petrolio CFD e guadagna sul calo dei prezzi del petrolio. Tuttavia, se i prezzi del petrolio aumentano, l'investitore subirà perdite. L'ammontare delle perdite e dei profitti dipende dal volume di traffico e dal numero di operazioni che hanno avuto luogo sul mercato, vale a dire da quanto il valore è cambiato rispetto al prezzo in vigore al momento dell'apertura del contratto.

L'opportunità di guadagnare sull'acquisto e la vendita, e il fatto che i CFD sono sfruttati li rende più attraenti per molti investitori rispetto alle azioni ordinarie. Tuttavia, ci sono alcuni rischi associati con loro, su Internet si possono trovare un sacco di opinioni negative su broker e dichiarazioni in cui gli investitori avvertono contro l'insolvenza di alcune piattaforme di trading. La scelta di un buon broker per investire il nostro capitale è una questione chiave, deve essere completamente affidabile perché affidiamo i nostri soldi a lui. Ecco perché abbiamo testato a fondo le 28 piattaforme di trading internazionali più popolari e ne abbiamo selezionate 15 che meritavano di essere assegnate nel CFD brokers Ranking.

Contracts CFD brokers rating
Il contenuto presentato in questo studio è solo a scopo informativo ed educativo. Tutti i pareri, le analisi, le valutazioni e i materiali presentati non costituiscono un servizio di consulenza sugli investimenti o una raccomandazione generale ai quali si intende la legge del 29 luglio 2005 sulla negoziazione di strumenti finanziari. Va ricordato che le informazioni e la ricerca basate su dati storici o risultati non garantiscono profitti futuri.